MENU

NEWS

“TRENI, AMORE E PANDEMIA”

Sposarsi nel Signore? Sì, grazie!

Il libro, scritto dal nostro Direttore padre Mario icms, raccoglie le catechesi, tenute a due fidanzati, sposatisi nel dicembre 2020, ispirate al messaggio di Fatima. Ma raccoglie soprattutto il coraggio e la fede di due giovani che “ci hanno creduto” e si sono fidati di Dio. Anche quando tutto sembrava indicare altre vie e altre soluzioni.

È dedicato, dall’autore, alla grata memoria dei propri genitori e in particolare “… a tutti i giovani, perché riscoprano la bellezza e la sacralità dell’amore, che ha il fascino del dono e la fragranza del Cielo, quando è vissuto come Dio comanda

 

Prefazione di Costanza Miriano

Ho appena riordinato tutte le librerie di casa. Un lavoro immane ma molto proficuo.

Ho infatti distribuito in giro un bel po’ di libri che non erano imprescindibili, altri che mi sono stati utili ma che sono sicura non rileggerò mai più, e ho riordinato con nuovi criteri i (troppi) restanti. Insomma, ho scoperto di avere un intero scaffale della libreria dedicato ai temi del matrimonio, della famiglia, dell’affettività. Per cui quando padre Mario mi ha chiesto di scrivere una breve presentazione al suo libro confesso che ho detto di sì solo per la grande stima che ho per lui, per l’affetto oso dire. Ma pensando in cuor mio che forse non sarebbe stato un libro proprio nuovissimo, lo ammetto: servirà davvero l’ennesimo libro sul matrimonio?

E invece.

Invece questo è un libro che vale la pena di leggere. Perché non è pieno di teorie, né di ricette magari elargite, come spesso accade, da persone che di famiglia non sanno nulla di concreto. Non è un libro lontano dalla vita. Qui c’è la voce vera e credibile di due ragazzi che decidono di buttarsi nella più pazza, coraggiosa, eroica avventura che un uomo e una donna possano scegliere: promettere davanti a Dio di amarsi per sempre. Praticamente una follia, oggi, quando tutti possono vivere tutta la gratificazione di un’intimità piena senza bisogno di promettersi niente, di rischiare il tutto per tutto. Oggi, quando tutti consumano la pienezza della relazione senza neanche aspettare di conoscersi, decidere di aspettare di dirsi “per sempre” prima di vivere l’amore in pienezza è un atto di coraggio. O meglio di fede. Solo la fede ci può far sperare di cambiare il nostro cuore, per chiedere la grazia di essere capaci di amare come ama Dio, cioè in un modo che supera i limiti, i difetti, i peccati dell’altro, e quindi capace di superare le tempeste, gli imprevisti, le difficoltà.

Questi due audaci fidanzati intanto hanno vissuto già qualche prova prima di sposarsi: la distanza, innanzitutto, e poi i problemi legati al virus. La difficoltà a incontrarsi, la lontananza dalle famiglie di origine, e l’impossibilità di organizzare un matrimonio secondo il modo tradizionale. Che poi secondo me, ma è un’opinione personale, quest’ultimo può non essere del tutto un male, perché se è vero che è un grande dispiacere non poter avere tutti i cari vicini, a condividere il momento e la gioia della celebrazione, è anche vero che forse un matrimonio semplice e scarno può essere un potente richiamo all’essenziale, al significato profondo del sacramento, privato di quasi tutto quello che non era strettamente necessario.

E quindi confermo quello che scrivevo all’inizio. È vero, ci sono tanti libri che parlano di matrimonio, tanti – anche molto belli – sui principi, sul sacramento, sulla teologia, ma pochi che profumano come questo di vita, di volti particolari e veri, di una storia che ha un nome preciso, un tempo. Un libro che ci ricorda come, se glielo permettiamo, Dio fa per ognuno di noi una storia della salvezza. E se chiediamo l’intercessione di Maria, questa storia avrà una particolare tenerezza. Come diceva padre Emidio, il sacerdote che ha celebrato il nostro matrimonio: “Dio ti dà la casa, la Madonna ci mette pure i fiori”.

 

 

Treni, amore e pandemia. Sposarsi in tempo di Covid con il cuore a Fatima.

Mario Piatti, Prefazione di Costanza Miriano. TAU Editrice, Todi 2023

Il testo è reperibile nelle librerie cattoliche.

 

Può essere richiesto in Redazione:

rivista@mariadifatima.it     tel. 0666541875

 

in Evidenza

CALENDARIO EVENTI

DONA ORA

Con una piccola donazione puoi riaccendere la speranza di uomini, donne e bambini in Brasile e, anche in Italia...

Dona alla fondazione

La Rivista ufficiale della
Famiglia del Cuore Immacolato di Maria

ABBONATI ALLA RIVISTA |

NEWSLETTER

La newsletter è uno strumento per rimanere sempre in contatto con noi e per essere sempre aggiornati sulle principali attività della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria. Iscrivendoti riceverai gratuitamente notizie brevi, links ad articoli.

Pillole di SpiritualiTà

A un solo cenno della volontà del Verbo di Dio, tutte le cose furono così bene organizzate, che ciascuna opera ciò che le è proprio per natura e tutte insieme si muovono in un ordine perfetto. (sant'Atanasio)