MENU

NEWS

«Se conoscessi il dono di Dio»

Ritiro spirituale per i Giovani FCIM

(dal MARIA DI FATIMA - n°3, aprile 2021)

 

Da Fatima, ecco giungere una testimonianza di una giovane FCIM 
sul giorno di ritiro vissuto durante il tempo di quaresima
(l’estratto di questa testimonianza è apparso sul Maria di Fatima n. 3, aprile 2021)

 

Tutto è cominciato da un amichevole invito a vivere un ritiro in silenzio, per parlare a tu per TU… con Dio! Credo di non essere sicura di cosa mi stesse aspettando… questa idea di avere solo Gesù con cui parlare era qualcosa di nuovo per me. Di giorno cerco di trovare Gesù nelle cose concrete che faccio: in una partita a carte con gli amici, quando studio, in una bella conversazione al bar, ma in silenzio, almeno con l'intensità vissuta in questo fine settimana, non l’ho mai cercato.

Padre Luigi ha iniziato questo ritiro facendo riferimento all'importanza del silenzio: “il silenzio è il luogo privilegiato che Dio usa per parlare al tuo cuore”. Per quanto Gesù sappia che abbiamo bisogno di lui, non ci fa pressioni, non grida, non alza la voce; ci dà la libertà di volerlo ascoltare e di aderire alla proposta che Lui ha per ciascuno. Ho capito che per costruire un'amicizia è necessario il dialogo e quale modo migliore per parlare a Gesù se non nel silenzio!

Quante risposte ho trovato in questo fine settimana…. Non ho pensato solo ai miei dubbi, ai miei problemi e alle mie ansie, come quando sono in metropolitana per tornare a casa, in un semplice monologo, ma le ho portate davanti a Lui, consegnandomi a Lui come una figlia al proprio Padre, creando un dialogo fraterno in cui più che parlare, ho cercato di ascoltarlo. Questo è quello che ho vissuto: un silenzio senza solitudine. Solo io e Dio, e questo mi bastava.

 

Per quanto Gesù sappia che abbiamo bisogno di lui, non ci fa pressioni, non grida, non alza la voce; ci dà la libertà di volerlo ascoltare e di aderire alla proposta che Lui ha per ciascuno.

 

In questo ritiro abbiamo commentato il brano dell'incontro tra Gesù con la donna Samaritana.

Gesù nel suo viaggio in Galilea decide di fare una deviazione per incontrare questa donna peccatrice ed è proprio questo incontro a cambiarle la vita. Che gioia e tranquillità ho assaporato quando ho capito che mentre io cercavo Gesù, in realtà era Lui ad essere venuto per primo incontro al mio cuore: si è sottomesso alla fragilità umana per darmi l'opportunità di seguirLo. Non mi chiede di essere perfetta, desidera solo che gli consegni la mia vita così come è. Questa fiducia in Dio che è cresciuta in me, voglio che mi accompagi ogni giorno.

Dopo questo dialogo con Gesù, la Samaritana è andata da sola, dimenticandosi di portare con sé la brocca che aveva portato, perché l'acqua di cui aveva bisogno l'aveva appena bevuta.

È così che voglio vivere! Continuare a bere quest'acqua che Gesù mi ha dato in questo ritiro: con perseveranza nella preghiera, con l'esempio dei santi, con l'aiuto dello Spirito Santo per non perdere la certezza che la mia Felicità dipende tutta da Dio, come un Figlio dipende da un Padre.

E come faccio a sapere che questa non è solo una teoria e che è possibile sperimentarla? Perché l'ho scoperto nel silenzio e, soprattutto, perché l'ho visto con i miei occhi nelle suore e nei padri che ci accompagnavano. La gioia che vivono: la gioia di amare e di sapersi amati da Dio, questa è la gioia che voglio vivere!

Catarina Caupers Duque

 

***

 Per ricevere una copia omaggio della Rivista Maria di Fatima,
abbonarsirinnovare l’abbonamento o qualsiasi informazione,
contattaci al 06 66541875 (lun – ven 9.30-12.00),
o inviaci una mail all’indirizzo: rivista@mariadifatima.it

 

 

in Evidenza

Ragazzi: pronti per una 3 giorni a Roma?
Per i ragazzi delle superiori

XXVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO - 02 ottobre 2022 - ANNO C
La Parola di Dio commentata ogni settimana dai Servi e dalle Serve del Cuore Immacolato di Maria

La devozione riparatrice dei "PRIMI CINQUE SABATI DEL MESE"
Meditando i misteri luminosi consoliamo il Cuore Immacolato di Maria

CALENDARIO EVENTI

Prossimi eventi

primeira-sexta-feria
"Quero abandonar-me no Coração de Jesus como um menino que repousa no coração da mãe"

Catechesi di Base Cristiana
Siate pronti a rispondere a chiunque vi domandi ragione della speranza che è in voi!

catequese-fcim
O Catecismo da Igreja Católica explicado pelos Servos e Servas do Coração Imaculado de Maria

DONA ORA

Con una piccola donazione puoi riaccendere la speranza di uomini, donne e bambini in Brasile e, anche in Italia...

Dona alla fondazione

La Rivista ufficiale della
Famiglia del Cuore Immacolato di Maria

ABBONATI ALLA RIVISTA |

NEWSLETTER

La newsletter è uno strumento per rimanere sempre in contatto con noi e per essere sempre aggiornati sulle principali attività della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria. Iscrivendoti riceverai gratuitamente notizie brevi, links ad articoli.

Pillole di SpiritualiTà

Il Rosario si pone nella migliore e più collaudata tradizione della contemplazione cristiana. (San Giovanni Paolo II)