MENU

NEWS

Il Miracolo Eucaristico di LANCIANO

L’Eucarestia: presenza viva di Cristo, l’amore di Dio sulla terra!

di Marilena Pilati

Il Miracolo Eucaristico di Lanciano (Chieti) è il più antico avvenuto in Italia e risale all’ottavo secolo.

Un giorno, un monaco basiliano, dubbioso circa la presenza reale di Gesù nell’Eucarestia, celebrava la Santa Messa nell’antica Chiesa dove ora sorge il Santuario del Miracolo Eucaristico. Al momento della consacrazione del pane e del vino, vide il pane trasformarsi in Carne, il vino in Sangue. Non si conosce la data precisa in cui avvenne il fatto: ma, analizzando la storia del periodo in questione, si scopre che in Oriente, nell’anno 725, si scatenò una feroce persecuzione contro la Chiesa e il culto delle immagini sacre. In seguito a ciò, molti monaci greci si rifugiarono in Italia: tra essi i monaci basiliani, discepoli di San Basilio. Una piccola comunità di essi arrivò a Lanciano.

Alla luce di questi riferimenti, si può verosimilmente ritenere che il Miracolo si sia verificato tra gli anni 730 e 750 circa. Non abbiamo documenti dell’epoca riguardo al Prodigio perché le tragiche vicende storiche accadute nel corso dei secoli seguenti (guerre, saccheggi, incendi, terremoti…) hanno fatto sì che pergamene e documenti importanti scomparissero e purtroppo non si conoscono i dati anagrafici del sacerdote in questione, nelle cui mani si verificò lo straordinario mutamento: si sa soltanto che era un monaco greco di rito orientale, appartenente all’ordine dei basiliani, giunti profughi a Lanciano.

Il primo documento scritto è del 1631 e riferisce nei minimi particolari l’accaduto. Vicino al presbiterio del santuario si trova l’epigrafe datata 1636, dove è narrato il Miracolo. Ci furono nei secoli diverse Ricognizioni sulle Sacre Specie. L’ultima risale al 1970 e fu eseguita dal dott. Linoli, professore di anatomia, di istologia, di chimica e microscopia clinica che effettuò dei prelevamenti sulle sacre reliquie e poi eseguì le analisi in laboratorio.

Queste furono le conclusioni:

  • la Carne miracolosa è veramente carne, costituita dal tessuto muscolare del cuore (miocardio);
  • il Sangue miracoloso è vero sangue;
  • lo studio immunologico accerta che la carne e il sangue sono certamente di natura umana ed ambedue appartengono al gruppo sanguigno AB (lo stesso della Sacra Sindone);
  • le proteine contenute nel sangue sono normalmente ripartite, come nello schema siero-proteico del sangue umano fresco;
  • non si è trovata traccia di infiltrazioni di sali o sostanze conservatrici utilizzate allo scopo di mummificazione. Perciò il frammento di miocardio è stato lasciato allo stato naturale, esposto agli agenti fisici, atmosferici e biochimici per 12 secoli.

Il Prof. Linoli scarta anche l’ipotesi di un “falso”, compiuto nei secoli passati: sia il sangue sia la carne prelevati da un cadavere, infatti, si sarebbero rapidamente alterati andando in putrefazione.

Si può dire, perciò, che la Scienza ha esaurientemente confermato l’autenticità del Miracolo Eucaristico.

Il Magistero ci dice che l’Eucarestia, “fonte ed apice di tutta la vita cristiana” (LG 11) e “sacramento della fede nel quale degli elementi naturali coltivati dall’uomo vengono trasmutati nel Corpo e nel Sangue glorioso di Lui” (GS 38), è l’attualizzazione perenne del Mistero Pasquale.

“La Chiesa ha ricevuto l’Eucarestia da Cristo suo Signore non come un dono, pur prezioso fra tanti altri, ma come il dono per eccellenza, perché dono di Se stesso, della sua persona nella sua santa umanità, nonché nella sua opera di salvezza.” (Ecclesia de Eucharistia 11)

Penso che questo Miracolo, che si perpetua ormai da secoli, possa essere un efficace sostegno per credere tutto quello che ci è sempre stato insegnato riguardo all’Eucarestia, proprio perché ci permette di vedere la “vera Carne” e il “vero Sangue” di Gesù Cristo. Mi sembra straordinario quello che ha fatto il Signore per noi: “nascondere” il Suo Corpo ed il Suo Sangue in due alimenti così comuni e accessibili a tutti.

Grazie Signore! Aiutaci nelle prove e aumenta la nostra fede! Fa’ che non ci dimentichiamo della Tua promessa “…ecco io sarò con voi tutti i giorni, sino alla fine del mondo.” (Mt 28,20).

 

in Evidenza

La devozione riparatrice dei "PRIMI CINQUE SABATI DEL MESE"
Meditando i misteri gaudiosi consoliamo il Cuore Immacolato di Maria

II DOMENICA DI AVVENTO – 05 Dicembre 2021 - ANNO C
La Parola di Dio commentata ogni settimana dai Servi e dalle Serve del Cuore Immacolato di Maria

SAN FRANCESCO SAVERIO
Guai a me se non predicherò il Vangelo!

PREGHIERA, respiro dell’anima
La preghiera vocale

CALENDARIO EVENTI

Prossimi eventi

ADORAZIONE EUCARISTICA
Tu solo hai parole di Vita eterna

Catechesi di Base Cristiana
Siate pronti a rispondere a chiunque vi domandi ragione della speranza che è in voi!

DONA ORA

Con una piccola donazione puoi riaccendere la speranza di uomini, donne e bambini in Brasile e, anche in Italia...

Dona alla fondazione

La Rivista ufficiale della
Famiglia del Cuore Immacolato di Maria

ABBONATI ALLA RIVISTA |

NEWSLETTER

La newsletter è uno strumento per rimanere sempre in contatto con noi e per essere sempre aggiornati sulle principali attività della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria. Iscrivendoti riceverai gratuitamente notizie brevi, links ad articoli.

Pillole di SpiritualiTà

Il Verbo, divenuto carne, rimanga sempre nella Chiesa, estenda la sua virtù redentrice da un confine all'altro della terra e rinnovi il pensiero, l’opera e il cuore degli uomini. (San Giovanni Paolo II)