MENU

NEWS

"Non morirò, ma resterò in vita, e annuncerò le opere del Signore”

Una profonda testimonianza da Fatima

(dal MARIA DI FATIMA - n°3, aprile 2021)

 

Riportiamo la profonda e toccante testimonianza di un sacerdote portoghese sulla Grazia che sta toccando la sua vita, tramite la presenza delle comunità dei Servi e delle Serve del Cuore Immacolato di Maria a Fatima
(l’estratto di questa testimonianza è apparso sul Maria di Fatima n. 3, aprile 2021)

  

Trovo in questo verso del Salmo 117 il modo migliore per descrivere ciò che mi è stato dato di vivere, dal 2018, a contatto con i Servi e le Serve del Cuore Immacolato di Maria, presenti a Fatima.

Nel 2015, all'età di 25 anni, dopo aver terminato la mia formazione in Seminario e dopo l'Ordinazione Sacerdotale, sono stato nominato Parroco di due Parrocchie. Proprio in questa prima tappa della mia vita sacerdotale e pastorale, diversi motivi mi hanno portato ad essere senza un direttore spirituale, nonché senza nessun altro supporto veramente capace di rispondere alle esigenze di accompagnamento e guida di cui avevo bisogno.

La mancanza di esperienza pastorale e le difficoltà insite nella missione affidatami, insieme a una vita spirituale mal coltivata e alle forti seduzioni del mondo, hanno avuto l'inevitabile conseguenza del rapido logoramento di tutte le mie forze e dell'innalzamento di dubbi sul senso della mia vita e della mia vocazione.

In breve, i miei primi anni di Sacerdozio furono vissuti in una crisi dolorosa. Dico questo perché credo che molti Sacerdoti abbiano un'esperienza simile: fede debole, carente formazione sacerdotale, devastante malnutrizione spirituale; controcorrenti aggressive, tutte cose che portano inevitabilmente ad una crisi violenta. Tuttavia, Dio e la Madre Benedetta vennero in mio aiuto.

Un giorno, sul principio dell’anno 2018, andai a confessarmi al Santuario di Fatima e li fui accompagnato dalla suora, che faceva lì il suo servizio di volontaria, presso il confessionale dove si trovava un padre dei Servi del Cuore Immacolato di Maria, senza tuttavia conoscere il Sacerdote in questione. Le sue parole furono tanto brevi quanto indiscutibili: «Perderai il tuo Sacerdozio! Se continui così, perderai il tuo Sacerdozio!». Da quel giorno benedetto, la mia vita ha iniziato a cambiare.

Ho iniziato a confessarmi da questo padre, che è diventato il mio Direttore Spirituale, e a frequentare la comunità dei padri Servi del Cuore Immacolato, in Fatima.

Qualche tempo dopo, i suddetti padri, mi hanno proposto di partecipare ad un corso di Esercizi, nella Quaresima 2019, dal titolo: L’Apparizione della Madonna in Fatima, il 13 Maggio 1917. A partecipare a questo corso di esercizi eravamo solo in due: io e un sacerdote mio amico.

 

La fraternità sacerdotale con i Servi e la premurosa amicizia e dedizione delle Serve sono doni di Dio molto speciali

 

A questi Esercizi Spirituali del 2019 ne sono seguiti altri, che i padri organizzavano tutti gli anni: quelli sulla Santa Messa, nel 2020, e quelli sulla Vita nascosta di Gesù a Nazareth in questa ultima Quaresima del 2021.

Nel frattempo il numero di Sacerdoti che partecipavano a questi corsi di esercizi spirituali è andato gradualmente aumentando. A questo ultimo corso di esercizi eravamo in otto, e altri cinque sacerdoti, che non potevano essere presenti questa settimana, hanno seguito il medesimo corso in seguito.

Come me, infatti, anche altri sacerdoti si stanno avvicinando alla comunità dei Servi del Cuore Immacolato di Maria, attratti dall’esempio di vita sacerdotale dei padri, e trovando in questa comunità un riferimento spirituale per la propria formazione sacerdotale, attraverso non solo dei ritiri, ma anche attraverso la confessione e la direzione spirituale. Tutto questo ha indotto ad alcuni di noi, a chiedere ai padri di dare una certa regolarità a questo accompagnamento spirituale attraverso un ritiro mensile di un giorno.

È quello che si sta verificando a partire dal mese di ottobre del 2020. Di solito il ritiro mensile inizia con la cena della domenica, condivisa con la comunità dei Servi, a cui fa seguito la proposta di un film sulla vita di un Santo. Lunedì mattina, dopo le Lodi e l’Ufficio delle Letture e la colazione, un padre ci propone una meditazione a cui fa seguito la nostra preghiera. C’è la concelebrazione della santa Messa, e il rosario insieme con la comunità. Dopo pranzo, c'è una condivisione che facciamo noi sacerdoti senza la presenza del predicatore, per poi concludere con un momento di adorazione e la preghiera del vespro. Durante la giornata approfittiamo della disponibilità dei padri per le confessioni e la direzione spirituale.

Questi ritiri mensili sono una manna dal cielo; sono un momento di preghiera e adorazione, di ascolto e di celebrazione, di amicizia sacerdotale, non solo fra di noi sacerdoti diocesani, ma anche con i padri della comunità. La cucina italiana curata dalle suore è poi ottima. Qualche voce cattiva dice che noi ci rechiamo dai padri mensilmente perché si mangia bene e abbondante.... Non è vero, ma è pur vero che le suore sono straordinarie, e quando ritorniamo alle nostre case non mancano di riempirci la borsa di qualche loro delizia culinaria. L'ospitalità di tutti, la fraternità sacerdotale con i Servi e la premurosa amicizia e dedizione delle Serve sono doni di Dio molto speciali, che spero di poter continuare a ricevere insieme ai miei colleghi sacerdoti. Ora, ringrazio Dio per avermi salvato dalla morte! Ora benedico il Cuore Immacolato di Maria Santissima!

Ora, «Non morirò, ma resterò in vita, e annuncerò le meraviglie del Signore»!
(don Alfredo)

 

***

 Per ricevere una copia omaggio della Rivista Maria di Fatima,
abbonarsirinnovare l’abbonamento o qualsiasi informazione,
contattaci al 06 66541875 (lun – ven 9.30-12.00),
o inviaci una mail all’indirizzo: rivista@mariadifatima.it

 

in Evidenza

IL MATRIMONIO nel progetto di Dio
Breve commento alla lettera alle famiglie di San Giovanni Paolo II

XXIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO - 12 settembre 2021 - ANNO B
La Parola di Dio commentata ogni settimana dai Servi e dalle Serve del Cuore Immacolato di Maria

CALENDARIO EVENTI

Prossimi eventi

devoo-do-primeiro-sbado-do-ms
Reparando o Coração Imaculado de Maria

Celebrazione del 12 del mese
Da maggio ad ottobre

DONA ORA

Con una piccola donazione puoi riaccendere la speranza di uomini, donne e bambini in Brasile e, anche in Italia...

Dona alla fondazione

La Rivista ufficiale della
Famiglia del Cuore Immacolato di Maria

ABBONATI ALLA RIVISTA |

NEWSLETTER

La newsletter è uno strumento per rimanere sempre in contatto con noi e per essere sempre aggiornati sulle principali attività della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria. Iscrivendoti riceverai gratuitamente notizie brevi, links ad articoli.

Pillole di SpiritualiTà

L'ideale per i genitori consiste nel farsi amici dei figli: amici ai quali si confidano le proprie inquietudini, con cui si discutono i diversi problemi, dai quali ci si aspetta un aiuto efficace e sincero. (san Josemaría Escrivá)